Puglia – La storia d’amore del Merletto

Nel giorno di San Valentino, festa degli innamorati, non potevamo non raccontarvi una leggenda legata ad una bellissima storia d’amore. La storia è ambientata in Puglia e narra di una fanciulla di nome Serena, tanto bella quanto povera. Serena si era innamorata di un giovane, anch’esso povero. Il loro fu un amore molto sfortunato e messo a dura prova da una serie di eventi molto tristi. Infatti, la mamma di Serena si ammalò gravemente e la ragazza fece un voto: rinunciare per sempre al suo grande amore in cambio della guarigione di sua madre. Così il giorno della separazione dei due giovani innamorati, mentre erano seduti all’ombra di un albero, accadde qualcosa di sensazionale. Sul grembiule di Serena cadde una ragnatela. I due ragazzi realizzarono il famoso merletto di fiandra: lui chiuse il grembiule fra quattro bastoncini ricavati da alcuni rami dell’albero in modo tale da irrigidirlo e poterlo portare a casa, lei cercò di copiare il disegno con il filo più fine del suo fuso.

Fu proprio così che venne realizzato il primo merletto, mediante un connubio di amore, arte e ingegno. Il merletto piacque alle persone più illustri della città che pagarono Serena. Ella con i soldi poté curare sua madre conscia che avrebbe dovuto tenere fede al voto e lasciare per sempre il giovane di cui era innamorata. Una volta giunto il momento dell’addio, sempre sotto lo stesso albero dove ebbero l’idea di realizzare il merletto, cadde un’altra ragnatela con su scritta l’assoluzione del voto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *